Open top menu
Guardiamo Modigliani

Guardiamo Modigliani


Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryAmedeo_Modigliani_Beatrice_Hastings.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryAmedeo_Modigliani_Paul_Guillaume.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryBrancusi_-_Sarutul.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallerygiovannifattoriInvedetta.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallerymodc3ac.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallerymodi varie.png): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryModigliani Max Jacob.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallerymodigliani-leopold-z-1916.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryModigliani-Picasso-and-Andre-Salmon1916.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryPARIGI B.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryParmigianino_-_Madonna_dal_collo_lungo.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryPicasso Modigliani.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryplace_du_tertre_sacre_coeur_montmartre.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryreuters79624081604215453_big.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgalleryVenezia-HDR.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152
Avatar

Ora in mostra a Genova, a Palazzo Ducale, una mostra su un artista, che ho particolarmente a cuore, ho deciso di accennarvi qualcosa di più sulla sua vicenda artistica e umana, in maniera che possiate conoscere qualcosa in più su di lui: Amedeo Modigliani.

È indubbio che la fortuna di Modigliani iniziò il giorno dopo la sua morte.

Così inizia la mostra…

Partirò, quindi, parlandovi un pochino di Modì (così lo chiamavano i francesi, per assonanza con Maudit, ovvero maledetto), ragazzo ribelle e scapestrato, ma dotato di un grande amore per l’arte e che rappresenta un eroe romantico del suo tempo.

Amedeo Modigliani nasce a Livorno nel 1884 e compie i primi studi presso il pittore Guglielmo Micheli.

Prosegue gli studi a Firenze, proprio sotto il grande concittadino Giovanni Fattoriper trasferirsi poi a Venezia e studiare all’Accademia di Belle Arti, dove verrà a contatto anche con l’arte francese, grazie alle Biennali, che lo spingerà a trasferirsi nel 1906 a Parigi.

Nella capitale francese, nel quartire di Montmartre in particolare, verrà a contatto con artisti quali Picasso e Max Jacob.

Particolarmente importante fu il suo rapporto con Brancusi, che lo condurrà verso la scultura e l’arte africana e primitiva.

Scolpisce prediligendo la pietra e ci lascia alcune teste di donna e nudi femminili, ma dopo poco deve smettere a causa delle sue condizioni di salute, dedicandosi completamente alla pittura, dove già aveva trovato il suo stile:

volti di forma ovale e i colli lunghissimi.

Punto di riferimento di molti artisti è Paul Guillaume, grande intenditore d’arte, che a partire dal 1914 acquista diverse opere di Modigliani.

Dopo varie storie sentimentali e una vita molto bohémien nel 1917 che Modigliani incontra l’amore vero con Jeanne Hébuterne, allora diciannovenne.

Nel 1918 lascia Parigi assieme a Jeanne e si reca al Sud della Francia.

Nei dintorni di Nizza dipinge molti ritratti e persino qualche rarissimo paesaggio.

Sempre a Nizza nel 1918 nasce una figlia, cui viene dato il nome Jeanne.

Nel 1919 Modigliani  a Parigi, dove firma un impegno di matrimonio, con il quale riconosce Jeanne Hébuterne sua promessa sposa e la piccola Jeanne sua legittima figlia.

Nel frattempo le sue opere iniziano ad avere successo, ma la vita del nostro grande artista è alla fine.

Infatti la salute di Modigliani è messa a dura prova dalla tubercolosi, viene ricoverato in ospedale e si spegne nel 1920.

Appena due giorni dopo muore anche Jeanne Hébuterne, suicida.

La piccola Jeanne lascia Parigi con la sorella di Modigliani e in seguito diverrà biografa del grande artista.

Devo dire che Modì ha trovato la maniera di vivere per come era e finire sul più bello il suo percorso di vita e di amore, lasciando il suo più grande capolavoro, la figlia, scomparsa pochi giorni dopo il ritrovamento delle famose teste a Livorno, falsamente attribuite al padre.

 

description description description description description description description description description description description description description description description

 

maxim
Written by maxim

4 Comment responses

  1. Avatar
    Marzo 20, 2017

    Adoro Modigliani!!!!
    Complimenti per l’articolo!!!

    Reply

  2. Avatar
    Marzo 20, 2017

    Lo conosco poco e la mostra è una bella occasione per scoprirlo 🙂

    Reply

  3. Avatar
    Marzo 20, 2017

    La vita di Modigliani e il suo mondo interiore mi hanno sempre affascinata. Sono livornese e amo moltissimo le opere di “DEDO”. Quando ho visto la mostra al Palazzo Blu a Pisa, mi sono resa conto della sua genialità!

    Reply

  4. Avatar
    Marzo 21, 2017

    Ho visto una bellissima mostra su Modigliani qua a Budapest, è stata molto emozionante 🙂

    Reply

Rispondi