Open top menu
Fondazione Culturale Hermann Geiger: Eggcubism

Fondazione Culturale Hermann Geiger: Eggcubism

Avatar

Domani mi riprometto di andare a Cecina alla Fondazione Culturale Hermann Geiger dove è ospitata la prima personale italiana dell’artista olandese Enno de Kroon, che vive e lavora a Rotterdam.

La mostra, dal titolo Eggcubism. L’arte a due dimensioni e mezzo, presenta una ricca selezione di opere prodotte da questo artista un po’ particolare.

“Niente si distrugge, ma tutto si trasforma”.

Cosa fa esattamente Enno de Kroon?

Realizza delle opere d’arte con i cartoni delle uova. 

Mi immagino sua moglie che brontola dicendo di non poterne più delle frittate o uova sode…!

Scherzi a parte, la sua è un’arte che va oltre il concetto della Eat Art (arte fatta con il cibo e i suoi avanzi).

Qui si parte dal confezionamento e in particolare da quelle scatole così particolari, che troviamo in tutti i supermercati e che contengono le fragilissime uova.

Materiale povero, altrimenti destinato al macero, ma che combinato al talento di Enno De Kroon, dà vita a particolari creazioni, dove vengono riprodotti volti, persone o scene quotidiane.

E’ un’arte bidimensionale a rilievo, dove i soggetti subiscono sfaccettature come nelle famose opere cubiste.

Questa tecnica creata e definita giustamente dall’artista stesso ‘Eggcubism’, (da egg, uovo) (o ‘uovocubismo’), si innesta in un filone che sta molto a cuore alla Fondazione Geiger: quello dell’ arte realizzata con materiale di riciclo.

Lo scopo è sensibilizzare il pubblico sui temi ambientali, sullo spreco delle risorse e sulla possibilità di creare arte da ciò, che è considerato semplicemente spazzatura.

 

Eggcubism. L’arte a due dimensioni e mezzo
9 luglio ‒ 18 settembre 2016
Fondazione Culturale Hermann Geiger
Piazza Guerrazzi 32, Cecina (LI)

maxim
Written by maxim

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Rispondi