Open top menu
Silvia Ceriegi: viaggia e blogga a go go

Silvia Ceriegi: viaggia e blogga a go go

Ho conosciuto Silvia Ceriegi quasi per caso, rispondendo ad una sua domanda su una pagina di Facebook e piano piano ho iniziato a scoprirla e a vedere quante cose ci univano. Tanto che adesso posso dire di essere una sua follower (come si dice in gergo di chi segue ed è attento alle tue pubblicazioni) e a breve frequenterò proprio un suo corso.

Silvia si definisce una sperimentatrice nata, instancabile e sempre pronta a nuove sfide.

Ha fondato il portale Trippando, uno dei travel blog italiani più influenti e Mammaciporti, un blog di nicchia specificatamente dedicato ai viaggi con i bambini. E sempre in tema ha realizzato una app: “Mammaciporti a Stoccolma”, una guida interattiva per visitare la città con i più piccoli.

Ha organizzato diversi blogtour nazionali e internazionali ricevendo un grande riscontro di pubblico.
Silvia è inoltre l’autrice del corso “Sei un blogger? Viaggia sponsorizzato”.

Ultimo libro uscito è “Pillole di blogging”, un testo per i blogger, ma anche per chi il mondo del blogging lo vede dall’esterno e nella nostra era digitalizzata non ne può più fare a meno!

Silvia è laureata in chimica industriale e probabilmente la sua magia sta dietro l’alchimia delle cose, che riesce così bene a miscelare fra di loro.

Ma chi è Silvia e cosa fa?

D- Cara Silvia cosa volevi diventare da grande?
R- Avrei voluto lavorare in azienda, ho studiato chimica industriale apposta!

D- Come nasce la tua passione per il mondo del blog, dopo aver studiato chimica industriale?
La passione per il blog è strettamente legata alla passione per i viaggi, che ho da sempre e fa parte del mio patrimonio genetico. La passione per la scrittura, invece, l’ho scoperta quando ho deciso di aprire il blog e adesso è diventata una sorta di dipendenza: non posso fare a meno di scrivere: di viaggi, sul blog…ma non solo. Di tutto e sempre.

D- Sei sempre molto attiva sia sui social, che nella realtà virtuale come riesci a conciliare tutto al meglio con la famiglia?
R- La famiglia è sempre al primo posto, ma nei buchi di tempo mi piace stare in contatto con la gente e dire la mia.

D- Hai ultimamente scritto un libro: Pillole di blogging, che io ho letto e ho trovato molto interessante, mi sai dire a chi è rivolto?
R- Ho scritto Pillole di Blogging pensando “a me prima del blog”: è un libro da leggere se si è curiosi di sapere cosa gira attorno a un blog, come si fa ad aprirne uno e quali opportunità può offrire. È un libro da leggere anche quando uno ha già un blog amatoriale e vuole renderlo professionale. Sono sicura che possa offrire spunti interessanti anche a chi ha un blog professionale o semi professionale, perché un confronto è interessante ad ogni livello!

D- Dai tre consigli a un blogger?
R- Dominio di secondo livello (.com o .it, per intendersi) e un logo identificativo prima possibile. E poi fare mente locale su cosa si vuole dal proprio blog e cosa si può dare al proprio blog.

D- Ami molto anche viaggiare, il tuo blog Trippando è nato proprio da questa passione. Ci consigli una meta non tanto conosciuto e dal costo limitato?
R- La mia meta del cuore: la Croazia. Ogni isola ed ogni piccola o grande città è un tesoro prezioso, ricco di storia e rigoglioso di natura.

D- E per chi ha dei bambini un consiglio per una vacanza con la famiglia?
R- Ehm… perché, coi bambini bisogna cambiare posto? Io sono per coinvolgerli, appena sono in grado di apprezzare le varie mete. Sono per inserire nel viaggio attrazioni di loro interesse e che possano stimolare la loro curiosità.

D- Quali personaggi pubblici sono il tuo riferimento?
Nessuno. Leggo e studio molto, ma non ho guru cui mi ispiro.

D- Quale è il tuo punto forza?
R- La determinazione. Senza dubbio. E un marito che, anche se non me lo dice, crede in me.

D- Hai sempre molta energia che chi ti legge percepisce a pelle, qual’è il tuo segreto?
R- Il mettere il paletto con scritto “meta” sempre più lontano. Vivo di sfide continue con me stessa: mi fanno sentire viva, mi fanno divertire, altrimenti mi deprimo.

D- Quale frase ti rappresenta meglio?
R- Quella che campeggia anche sulla mia tesi di laurea:

Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me,  Immanuel Kant.

Ovvero: non mi dite nulla, che sono già critica abbastanza con me stessa.

 

Che dire, Silvia Ceriegi è una girandola di energia e voglio condividere con voi anche il prossimo appuntamento a Pisa, Domenica alle ore 17.00 presso il Caffè dell’Ussero, Lungarno Pacinotti, 27, dove presenterà il suo libro “Pillole di Blogging” e a Viareggio il primo dei corsi che terrà, dove anche io avrò il piacere di esserci!

 

maxim
Written by maxim

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Rispondi