Open top menu
Pierangela Massolo: l’artista che dà nuova vita alle cose

Pierangela Massolo: l’artista che dà nuova vita alle cose


Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery11393129_878681632203246_6155380856636018113_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery5663_972264106178331_4041632310707213228_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery11406148_871227296282013_8539004723180788696_o.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery11707495_889311451140264_8170337163870466199_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery12316552_969148373156571_8847503581856972855_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery11883998_911371798934229_9130163514994704655_o.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery12688209_1004658332938908_7612274530640544909_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery13177437_1066644030073671_1264961338164464627_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery13627198_10207924905813012_1945183126739113690_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery13608276_10207924454281724_133534124_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery13617527_10207924453841713_1697573185_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152

Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery13511619_10207835237331356_2029049964_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152
Avatar

Pierangela Massolo è una meravigliosa artista, che attualmente abita a Viareggio e che tengo moltissimo a presentarvi.

Ho avuto la fortuna di conoscerla ad un corso di blog organizzato da Silvia Ceriegi, la Blogging Experience, in quanto era una delle ospiti invitate a parlarci della sua arte.

Cosa dire di lei artista, direi poliedrica, in quanto si è confrontata con numerosi materiali?

Brevemente, quando si è trasferita a Viareggio nel 1999, si è dedicata inizialmente alla realizzazione di falsi d’autore e scoprendo una passione e un’attitudine innata verso la tecnica dell’acquerello, ha iniziato a realizzare alcune opere, che l’hanno portata ad esser selezionata per il 7° Concorso Il mare e la sua gente, presso la Galleria Europa di Lido di Camaiore.

Successivamente ha scoperto e sperimentato la tecnica del mosaico con frammenti di mattonelle riciclate, ispirandosi al genio di Gaudì e iniziato a creare monili in vetro di recupero realizzati con la tecnica Tiffany.

Dal 2011 le prime sculture, Farfalla Veneziana, Farfalla Astrale e Onde blu, che vengono inserite nell’esposizione RI–GENERAZIONI, nell’ambito dei Percorsi e soste del Padiglione Italia alla 54° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia.

Ha partecipato ha numerose esposizioni in Versilia ed è un’artista molto attiva, anche se ha scoperto l’amore per l’arte “da grande”.

Una cosa particolare della sua arte è il riciclo e il reimpiego: da una serie di elementi destinati ad accumularsi nella discarica, grucce, straccali, ombrelli, lampadari, ferri da stiro, nascono oggetti con nuovi significati figurativi.

 

E voglio allora con curiosità, la mia e la vostra, porle alcune domande, per capire meglio la sua splendida vena artistica.

 

D – Cara Pierangela, quando hai capito che l’arte era nel tuo destino?

R- L’Arte è entrata in punta di piedi nella mia vita: non son mai stata la bambina prodigio, che disegnava capolavori . Fino a 30 anni respiravo l’Arte “dal vivo” inseguendo mostre in giro per l’Europa. Rimanevo senza fiato davanti ai grandi capolavori e mi portavo dentro per molti giorni le emozioni provate.

D- Che rapporto hai con le tue opere?

R- Quando creo entro in una dimensione molto intima : non sento i suoni attorno a me e il tempo si dilata…guardo con stupore e meraviglia ogni cosa che porto a termine e che comunque non è mai un punto di arrivo, bensì una nuova partenza

D-  Quale materiale ti rappresenta di più? 

R-  Forse il materiale che sento più appartenermi è il metallo, che lavoro da pochi mesi con tecniche orafe. Il metallo che si ammorbidisce con il calore e che battendolo si indurisce. il metallo che si ossida con la fiamma e che posso traforare con ricami leggeri …

D- L’amore e il rapporto col mare so che è grande…come si riflette nella tua arte?

R- Gli oggetti che creo o dipingo spesso richiamano il mare, il mare che navigo a vela e il mare che esploro nelle sue profondità… nella mia tavolozza di acquerelli vi sono 18 mezzi godet di blu. Il blu si insinua sempre, talvolta predomina, nei mosaici così come nelle installazioni luminose… dal mio creare scaturiscono abitanti del mare: sirene, pesci, coralli, meduse…e sul foglio carte nautiche come reti su cui si posano fari e gabbiani

D- Quale artista del passato è un tuo modello? 

R- A seconda di ciò che mi accingevo a sperimentare trovavo ispirazione in artisti molto diversi,  per stile e tecniche: Tamara De Lempicka per i “falsi d’autore”, Niki de Saint Phalle e Gaudì per i mosaici, con materiali vari, e altri che sicuramente porto dentro e che influenzano forme e linee.

 

“Ho sempre pensato che le cose continuano a vivere anche oltre la funzione per la quale sono state create. Ho iniziato da bambina ad inventarmi giocattoli assemblando oggetti vari, destinati prevalentemente alla spazzatura. Ho proseguito da adulta, consapevole della quantità di rifiuti che sta sommergendo il nostro pianeta, trattenendo con forza ciò che chiunque avrebbe buttato. Così i miei spazi hanno accolto i materiali scartati. Materia che si è trasformata in altro: installazioni, arredi urbani, monili, illuminazioni. E attraverso questa ri–generazione delle cose, ho recuperato un valore nuovo del vivere e della mia essenza”.

 

Grazie Pierangela per la tua disponibilità e le tue parole!

description description description description description description description description description description description description

 

 

maxim
Written by maxim

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Rispondi