Open top menu
Il fuoco della passione di Cristina Pistolesi

Il fuoco della passione di Cristina Pistolesi


Warning: getimagesize(/home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/cache/pgallery10559929_10205527975742921_5597801491876090308_n.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /home/arteneis/public_html/wp-content/plugins/Premium_Gallery_Manager/gallery_shortcode.php on line 152
Avatar

Mi piacerebbe aggiungere un nuovo capitolo al mio blog: A tu per tu, dove persone che conosco, che ammiro o che mi piacciono, attraverso i racconti dei loro percorsi di vita, portino bellezza e curiosità alle persone e anche qualche piccola informazione, che aggiunge qualcosa di speciale a tutti e inizio con Cristina Pistolesi.

Cristina è una bravissima cuoca e su questo non ci sono assolutamente dubbi. E’ una mia amica e ci siamo trovate anche a collaborare insieme in alcuni eventi, che abbinavano l’arte al cibo.

Coltiva in più maniere la sua grande passione: ha tenuto corsi di cucina e ha oggi realizzato un grande sogno aprendo proprio una scuola tutta sua, mentre continua la sua collaborazione con diversi ristoranti in Italia e all’Estero.

Ho deciso di intervistarla per conoscere anche meglio il suo grande amore per il cibo e vedere con voi quali sono gli ingredienti giusti per coltivarlo.

Inizio con una bellissima frase tratta dal suo sito:

“CUCINARE È COME AMARE: O CI SI  ABBANDONA COMPLETAMENTE O SI RINUNCIA. “

Come ti è nata la passione per la cucina, hai sempre avuto questo “talento”?

La passione nasce con i profumi della cucina di mia nonna…il cibo che conforta e accoglie.

Quale è il piatto che più ti rappresenta e a cui sei più affezionata?

Non c’è un piatto in particolare al quale sono affezionata…fanno parte del mio percorso la cucina ti forma e devi essere preparata nel saper fare tutto.

C’è stato un momento in cui avresti lasciato perdere tutto?

Non ho mai avuto cedimenti, quando ho sentito soprattutto che il mio sogno si stava avverando.

Qual’é l’ingrediente che usi più spesso?

Le spezie fanno parte integrante dei miei piatti

Come si suddivide la tua giornata?

La mia giornata inizia con la ricerca della materia prima. Da quella parto per elaborare un piatto nuovo che ho nella mente e che poi concretizzerò in cucina.

Tua figlia ha ereditato la tua passione?

Eleonora ha la passione ereditata da me, anche se il suo percorso è diverso.

Come è stato il tuo percorso?

Ho iniziato a collaborare con i ristoratori della zona facendo esperienza, ho studiato e letto tanto cosa che faccio ancora oggi, poi ho iniziato a dare lezioni fino a aprire una scuola mia.

A cosa sei arrivata oggi e dove vuoi arrivare?

Quello che sto  facendo è quello che volevo da anni: condividere il mio sapere con gli allievi, donando loro la passione per il cibo sano e bello.

 

ED ECCO UNA RICETTA TUTTA PER VOI DA CRISTINA PISTOLESI.

 

MISTICANZA ALLE ERBE, ALGHE E GAMBERI ACCOMPAGNATA DA SALSA AL PEPERONE, PISELLI E YOGURT

Ingredienti per 4 persone

G 400 insalata mista (gentile verde e rossa, spinacini, rucola, scarola riccia, bietola)

G 100 Alghe

G 100 erbe aromatiche

Cipolle in agrodolce

12 code di gambero pulite da carapace e filo appena scottate in olio

Yogurt bianco greco

Per la salsa al peperone

2 spicchi di aglio

1 peperone giallo

1 costa di sedano

1 carota

1 scalogno

Lavare il peperone tagliarlo a piccoli pezzi e cuocerlo con gli odori tritati in una pentola con l’olio e poca acqua calda per 15 minuti, frullare e passare al colino fine

Per la citronette

g 50 succo di arancia

g 20 aceto di jerez

g 20 olio evo

la buccia grattugiata dell’arancia

Mescolare tutti gli ingredienti e mantenere in frigo

Per la salsa di piselli

g 200 piselliin una pentola bollire i piselli in acqua bollente salata per 10 minuti,scolare e raffreddare in acqua e ghiaccio,frullare,unire il sale e passare al colino fine.

Mondare, lavare e asciugare bene tutte le insalate. Riunire in una boule la misticanza, le erbe tritate finemente, le alghe e le cipolle in agrodolce, condire con la citronette. Impiattare, unire i gamberi e decorare con le salse e lo yogurt.

 

Per informazioni:

description

 

maxim
Written by maxim

No comments yet.

No one have left a comment for this post yet!

Rispondi